Ancora qualche riflessione…

Bologna FC, Sport

Abbiamo avuto un campionato complessivamente positivo se si considerano i lunghi mesi senza la presenza di Sinisa Mihajlovic a causa della sua malattia. Detto ciò i tifosi avrebbero fatto volentieri a meno di vedere una sconfitta del genere contro i viola a Firenze. Un crollo totale in 45 minuti, un secondo tempo che nessuno avrebbe mai previsto. Trentadue le giornate in cui il Bologna ha subito delle reti, un record tristemente negativo. Occorrerebbe forse un po’ più di equilibrio nel pensiero di gioco e nelle verifiche in campo, altrimenti il messaggio lanciato ai ragazzi in campo potrebbe portare ad una comprensibile confusione e negatività.

La società e la squadra non hanno bisogno di prestazioni del genere. Ora si rischia di passare da un onorevole ottavo posto ad una posizione nella colonna di destra della classifica, scavalcati anche dalla Fiorentina, oltre che dal Verona, Parma e Cagliari. Il Sassuolo, ormai, corre da solo. Qualcosa non ha funzionato ma, soprattutto, sono mancati gli stimoli giusti di Sinisa Mihajlovic, quelli da condottiero a cui ci aveva abituati.