Calabresi e De Paz: a volte ritornano

Bologna FC, Sport


Si può proprio dire “a volte ritornano” e,sicuramente,l’entrata in scena di Calabresi e De Paz era ben lontana da ogni previsione. Con l’addio di Bani e l’infortunio di Medel, l’attenzione si sposta sulle seconde linee e Mihajlovic dovrà fare “di necessità, virtù”.Arturo Calabresi, classe ‘96, difensore duttile che ha sicuramente avuto molto più spazio durante la stagione di Inzaghi, si sta di nuovo allenando in preparazione della partita contro il Sassuolo. Il suo contratto scadrà a giugno 2022 e chissà che, in questa emergenza tattica, non riservi delle belle sorprese anche sotto gli occhi di Sinisa Mihajlovic, dopo un breve periodo in Francia con l’Amiens. E si può proprio dire meno male che è tornato, un giocatore assolutamente da non disdegnare per la sua grinta sul campo.Discorso diverso, invece, per l’argentino De Paz. Preso per un milione di euro nel 2018, il giocatore è sceso in campo con la maglia rossoblù solo sei volte (5 in serie A e 1 in Coppa Italia). Giocatore vecchio stampo nel suo ruolo di centrale, l’anno scorso fu mandato a Lecce per crescere, per poi tornare a fare la riserva, senza mai convincere del tutto Mihajlovic. Per lui rimane sempre un piede fuori dal club anche se, in questo momento, la sua presenza potrebbe diventare una preziosa pedina da utilizzare.

Inviato da Libero Mail per iOS

Inviato da Libero Mail per iOS