Un Bologna a due facce

Bologna FC, Sport

E’ un Bologna a due facce quello che, ormai, siamo abituati a vedere: il primo contro la Sampdoria, concentrato, concreto, a volte anche sporco ma che porta a casa la partita ed il secondo, quello della disfatta ingloriosa con lo Spezia nella gara di ieri in Coppa Italia.Un Bologna intermittente che non riesce a reggere, fisicamente e mentalmente, più partite ravvicinate e la maledizione della Coppa Italia, obiettivo svanito anche quest’anno e con lui la possibilità di entrare in Europa.Sinisa Mihajlovic stavolta esce allo scoperto: “ Era impossibile non perderla. Noi creiamo tante occasioni e non segnamo. Gli altri ad ogni tiro fanno un goal.” Il suo pensiero si unisce a quello di tanti tifosi rossoblù che seguono questa squadra con bellissimi alti e picchi verso il basso da ormai troppo tempo.Che Bologna si deve aspettare il Crotone di Giovanni Stroppa? Non certo quello di ieri in Coppa Italia. Bisogna resettare tutto e ripartire da domenica scorsa anche se, la brutta sconfitta, lascerà strascichi fisici e mentali. Dobbiamo tornare con un profilo più basso, a testa bassa, con concretezza e realismo sul campo. Dobbiamo tornare a confondere gli avversari ,come sappiamo fare ,non dando punti di riferimento in attacco e concedendo poco in difesa.Fra gli undici titolari dovrebbero scendere di nuovo in campo Schouten ed Hickey che hanno mostrato un ottimo gioco e gestione della palla con grande personalità. Buona anche la soluzione di Medel centrale che va ad impostare il gioco per la linea mediana.Esame importantissimo, dunque, l’incontro di domenica con il Crotone per la squadra e per la società che ha bisogno di vedere continuità e dare maggiore credibilità a tutti gli sforzi ed investimenti fatti fino ad ora.

Inviato da Libero Mail per iOS